Eletto il terzo presidente del Consorzio Limone di Siracusa IGP, Lonzi al timone Magnano nuovo tesoriere, Torrini lascia dopo 17 anni

SIRACUSA, 23 febbraio 2018 – Importante passaggio di consegne ieri al Consorzio di Tutela del Limone di Siracusa IGP: dopo quasi tredici anni (2005 – 2018) è volta al termine la presidenza di Fabio Moschella, una lunga cavalcata segnata da traguardi importantissimi, per il Consorzio, per il prodotto, per il territorio: dallo storico raggiungimento dell’IGP nel 2011 all’importantissimo riconoscimento del Consorzio nel 2014, dalla partecipazione alle più importanti fiere di settore alle sponsorizzazioni di alto profilo come Telethon, e ancora l’impegno in campo scientifico, con la convezione con l’Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri” di Bergamo per lo studio clinico sulla calcolosi renale, poi le attività tecniche, i panel, i convegni in partenariato con la SOAT, il CRA, l’ASCA, fino alle attività degli ultimi anni, ampliate e potenziate dalle opportunità di finanziamento e cofinanziamento comunitario colte da Gianluca Agati, che ha lavorato al fianco di Fabio Moschella dal conseguimento dell’IGP in avanti.

L’assemblea del Consorzio ha rivolto un accorato ringraziamento a Moschella per il lavoro svolto in questi anni, così come il Consiglio, che ha quindi riposto la propria fiducia sul nuovo presidente, Michele Lonzi, eletto all’unanimità. Siracusano doc, la carriera di Lonzi è costellata di traguardi importantissimi: è stato a capo dell’Ispettorato agrario di Siracusa e Ragusa, del Corpo forestale della Regione Siciliana e ha ricoperto incarichi di primissimo piano in seno all’Assessorato regionale all’agricoltura, incontrando lungo il suo percorso personalità di spicco come Piersanti Mattarella e Filippo Basile. Michele Lonzi è il terzo presidente del Consorzio dopo Fabio Moschella e Susanna Corvaja, la prima presidente in carica, dalla fondazione avvenuta nel 2000 sino al 2005. Figura esterna al Consorzio, tecnica, quella di Lonzi, la cui esperienza presso l’Ispettorato agrario di un territorio molto ampio come quello di Siracusa e Ragusa rappresenta per il Consorzio una garanzia di ampia e profonda conoscenza e di competenza. “Questa nomina mi ha sorpreso, ne sono felice ed onorato. Il limone di Siracusa IGP è un prodotto eccellente e sono pronto a continuare il lavoro sin qui svolto in modo eccellente dal mio predecessore e amico Fabio Moschella e dal direttore Gianluca Agati.

Nel corso della giornata di ieri il Consorzio ha preso atto delle dimissioni di Silvana Torrini, storico tesoriere del Consorzio in carica dal 2000; al suo posto eletta Sofia Magnano. Il Consorzio ha altresì modificato il proprio statuto istituendo un comitato scientifico.