Il Limone di Siracusa IGP va di (alta) moda

 Siracusa, 7 maggio 2019 – La veracità del mercato rionale, quello storico, porta naturale dell’isola di Ortigia, a Siracusa; la semplicità delle ricette della tradizione gastronomica siciliana, presentate da un uomo del territorio, Andrea Alì, punta di diamante della ristorazione di un borgo che ha tanto da raccontare, Palazzolo Acreide; l’autenticità dei caseggiati rurali di Torre Milocca, pochi chilometri a sud di Siracusa, a Pozzo di Mazza, agriturismo all’ombra dei giardini di agrumi, per rendere omaggio ai profumi della primavera, limone di Siracusa in testa, con la sua fioritura di stagione, il bianchetto. Sono questi gli ingredienti riservati da Mario Dell’Oglio, proprietario del marchio Dell’Oglio e delle storiche boutique nel cuore di Palermo, alla delegazione giunta in maggio in Sicilia per la sessantunesima edizione del “World’s Finest Apparel Retailers” organizzata da IMG, International Menswear Group, il consesso internazionale dell’abbigliamento di alta moda per uomo: un’esperienza fra il sensoriale, il didattico e il semplice divertimento, alla scoperta di un mondo fatto di saperi tramandati oralmente, in cui le sfumature di campanile sull’impiego o la mera pronuncia di un ingrediente si ergono fieramente a baluardo della straordinaria ricchezza e varietà della cucina italiana.

Una iniziativa che ha visto il Consorzio di tutela del limone di Siracusa IGP partecipare nella veste di semplice ambasciatore del territorio, mettendo a disposizione dei partecipanti, provenienti da ogni angolo del mondo, un cesto di limoni appena raccolti, per dare prova dei suoi punti di forza – la fragranza unica, la resa in succo generosa, la stagionalità – nei piatti scelti da Andrea Alì per la delegazione, dal crudo di pescato del giorno scelto pochi istanti prima fra i banchi del mercato di Ortigia alle verdure di campo in vasocottura, e ancora la lavorazione della pasta fatta a mano, la caponata di mare, l’immancabile gelo, ovviamente di limone, accompagnato da gocce di Syramusa, il limoncello che Stock ha scelto di produrre con il 100% di limoni di Siracusa IGP cogliendo persino nel nome la sempre maggiore identificazione di questo prodotto dalle qualità uniche con il suo territorio di appartenenza. I delegati, ospiti di Susanna Corvaja, fondatrice e primo presidente del Consorzio, hanno ricevuto in dono alcuni frutti freschi appena raccolti, del materiale informativo in quattro lingue, e un vasetto di polvere di Limone di Siracusa IGP realizzata da Pachineat, realtà artigianale di Pachino, come ricordo di questa piacevole, e gustosa, esperienza siciliana.